GDPR: la nostra checklist

27 maggio 2018
Tempo di lettura stimato: 3'

L'entrata in vigore del GDPR sembrava lontanissima eppure il 25 maggio è arrivato. Anche se c'è ancora chi fa finta di niente è da tempo arrivato il momento di rimboccarsi le maniche per soddisfare i nuovi adempimenti previsti in tutti i Paesi dell'Unione. Ma cosa occorre fare? Cominciamo con gli adempimenti essenziali.

Essere in regola con il GDPR: una checklist

Ci sono alcuni aspetti davvero urgenti su cui concentrarsi per essere conformi al Regolamento UE 2016/679:
  • verificare e adeguare tutte le informative
  • nominare  i responsabili esterni del trattamento dei dati per rendere ogni trattamento conforme e verificato 
  • nominare quando necessario la figura del DPO
  • redigere un registro dei trattamenti che riporti ln maniera puntuale trattamenti, contromisure, tempi di conservazione e comunicazioni
  • attivare una procedura solida di privacy by design che assicuri la verifica puntuale di tutti i trattamenti
  • mettere in piedi misure per prevenire e gestire i data breach
  • comprendere che il proprietario del dato personale ha sempre diritto ad accedervi, modificarlo e gestirlo in ogni modo (anche con la portabilità) fino a chiederne la cancellazione.
In definitiva, la prima cosa da fare per essere in regola con il nuovo Regolamento Europeo è essere finalmente consapevoli del cambiamento.

RIPRODUZIONE RISERVATA. Ne è consentito un uso parziale, previa citazione della fonte.

Resta informato su quello che succede.

Lasciaci la tua email e riceverai le nostre comunicazioni informative e commerciali

Informativa sulla privacy